10 modi per fronteggiare lo stress



Il modo di vivere di oggi, caratterizzato da ritmi eccessivamente elevati e carichi non indifferenti di responsabilità ed aspettative, tende a logorarci a livello psicofisico e a favorire l’insorgere di disturbi da stress. Possiamo allora chiederci, come fare per combattere lo stress? In seguito vi propongo alcuni modi per allentare lo stato di tensione psicologica e favorire il benessere mente corpo.


1)Sport e movimento

L’attività fisica svolta in maniera regolare e non eccessiva risulta essere una buona via per allentare lo stress. Le attività motorie più consigliate sono quelle aerobiche come il nuoto, la corsa, il ciclismo, il canottaggio, lo sci, ma anche il ballo e la camminata veloce.


2) Rilassamento muscolare

Lo stress comporta un’ alterazione di una serie di funzioni del nostro organismo, tra le quali la tensione muscolare. Propongo dunque un esercizio molto semplice e veramente poco impegnativo per rilassare i muscoli del collo, della schiena e delle spalle, punti dove solitamente si concentra di più lo stress. Per eseguire l’esercizio è sufficiente da posizione seduta con le piante dei piedi ben appoggiate, allungare le braccia fino a terra e respirare con la bocca lasciando la testa abbandonata. Basta svolgere questo esercizio ogni giorno per 1-2 minuti per apprezzarne i risultati.


3) Respirazione e consapevolezza

Concedersi 5 minuti al giorno per concentrare l’attenzione sul respiro è un ottimo modo per allentare lo stress. Ad esempio possiamo metterci comodamente seduti, chiudere gli occhi, lasciare spalle e bocca morbide e, respirando, osservare semplicemente l’onda del respiro che si muove all’interno del corpo. Se durante l’esercizio l’attenzione si dovesse spostare su altro, prendiamone semplicemente atto e riportiamola sulla respirazione.


4) Investire bene l’energia

Tra le cose più inutili e logoranti che possiamo fare vi è senza dubbio il perdere tempo ed energie nel preoccuparci di cose che sono fuori dal nostro controllo o, ancora, il cercare di fare più cose contemporaneamente. È buona e sana abitudine, invece, investire in ciò che è effettivamente controllabile e modificabile e, soprattutto, fare una cosa per volta! In questo modo guadagneremo tempo e salute


5) Ammorbidire le convinzioni

Ci riconosciamo in coloro che pensano di dover fare tutto alla perfezione e di non dover mai sbagliare?

Proviamo allora a falsificare volontariamente questa nostra convinzione chiedendoci: ma è proprio necessario che mi imponga di dover sempre puntare alla perfezione? Cosa potrebbe mai accadere di così catastrofico se non lo facessi


6) Imparare a dire di no

Per non accumulare stress è fondamentale saper rispondere con un “No!” a quelle richieste che faremmo fatica a soddisfare per mancanza di tempo o di energie. Impariamo a scrollarci di dosso i pesi in eccesso e a delegare ad altri alcune responsabilità che non necessariamente abbiamo il dovere di prenderci sempre noi. Prendiamoci invece cura della nostra persona, rispettando i nostri limiti e ricordandoci che ogni individuo ha bisogno di momenti di tranquillità e di calma.


7) Alimentazione corretta

Una corretta alimentazione ci aiuta nel mantenimento di uno stato di salute e di benessere psicofisico, rendendoci più forti quando abbiamo bisogno di fronteggiare situazioni stressanti.


8) Consapevolezza della propria postura

Essere consapevoli della postura che assumiamo e imparare a correggerla può sembrare una cosa banale e poco utile in relazione allo stress, invece non è così. Recenti ricerche hanno infatti dimostrato ancor più chiaramente che la postura incide direttamente, e in maniera determinante, sulla qualità dell’umore e sulla condizione di stress.


9) regolarità e sonno

Consideriamo il fatto che ogni cambiamento è stress. Cerchiamo dunque di condurre una vita abbastanza regolare negli impegni e nelle ore di sonno, almeno 6-7 per notte.


10) Contenere l'utilizzo del cellulare

Secondo i ricercatori statunitensi della Kent State University, in Ohio. chi usa per più ore al giorno il cellulare ha livelli di ansia maggiori. Aumenta, parimenti, il tasso di infelicità e scendono i voti conseguiti agli esami.

Sembra infatti che, sebbene il telefonino sia uno strumento che

serve a facilitare le interazioni e far sentire meno isolati, quando si passa dall’uso all’abuso iniziano i problemi: fa perdere la concentrazione, aumenta lo stress, ingenera ansia.


25 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti